Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Il comune

Uffici comunali

Per i cittadini

Terricciola e dintorni


« December 2018 »
DLMMGVS
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     


Alert System

AVVISO CRITICITA' REGIONALE PER PIOGGIA

AVVISO CRITICITA' REGIONALE PER PIOGGIA

09-11-2014   

FENOMENI METEOROLOGICI PREVISTI


 

PIOGGIA e TEMPORALI FORTI dalle ore 00.00 di Lunedì, 10 Novembre 2014 alle ore 12.00 di Martedì, 11 Novembre 2014: A partire dalle prime ore di Lunedì, fino alla prima parte di Martedì, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio e temporale, anche di forte intensità ed associate a locali grandinate e colpi di vento. I fenomeni interesseranno inizialmente le zone di nord-ovest e l'Arcipelago, successivamente anche le altre zone occidentali e settentrionali della regione. I fenomeni risulteranno più probabili e frequenti sulle zone di nord-ovest, sull'Arcipelago e le zone costiere. Sulle zone di nord-ovest i fenomeni potranno assumere carattere di stazionarietà.

Bollettino meteo
News
Aggiornamento soglie pluviometriche areali

A seguito dell'aggiornamento delle analisi di frequenza regionale delle precipitazioni estreme fino al 2012, di cui all'Accordo di collaborazione tra Regione Toscana e Università di Firenze (DGRT 1133/2012), sono state aggiornate le soglie pluviometriche areali per i vari tempi di ritorno (Tr2, Tr5, Tr10) su ognuna delle 25 zone di allerta. I nuovi valori di soglia sono riportati nella relativa tabella della sezione "Sintesi Criticità". 

Aggiornamento soglie di riferimento idrometrico fiume Arno - 28/05/2014

A seguito degli eventi di piena occorsi nell'inverno scorso, sono state aggiornate le soglie di riferimento idrometrico per le sezioni dell'asta principale del fiume Arno e di alcuni suoi affluenti. Tali valori sono presenti nella tabella della sezione web "idrometria"

Monitoraggio evento

emesso il 10/11/2014 12.12


Situazione
Al momento un sistema temporalesco interessa la zona di Livorno e questo sistema è destinato a spostarsi verso nord, nord-est. Nelle ultime 3 ore cumulati fino a 40-50 mm con intensità massima oraria fino a 30-40 mm/h. 
Si registrano contenuti incrementi dei livelli idrometrici sui bacini idrografici del F. Magra e del F. Serchio (attualmente al di sotto del primo livello di riferimento), mentre sugli altri bacini afferenti la zona A e su quelli della zona C i livelli risultano stabili e al di sotto della prima soglia di riferimento. 

Evoluzione
Meteo: Nelle prossime 3 ore ancora rovesci o temporali che dall'Arcipelago tenderanno a interessare le zone costiere spostandosi anche verso quelle interne prossime alla costa (soprattutto aree C, D, B). Nelle prossime 3 ore è attesa anche una progressiva intensificazione dei fenomeni sull'area A. Cumulati massimi puntuali nelle prossime 3 ore fino a 60 mm con intensità oraria fino a 40 mm/h. 

Effetti al suolo: In conseguenza dell'evoluzione meteo prevista, i livelli idrometrici dei corsi d'acqua monitorati (in particolare quelli afferenti le zone di allerta interessate dal presente Avviso di Criticità), nelle prossime tre ore, potrebbero subire ulteriori repentini incrementi. Le piogge previste e la saturazione del suolo nelle aree interessate dalle pregresse precipitazioni, favoriscono condizioni di rischio per fenomeni di dissesto idrogeologico, con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

Prossimo aggiornamento previsto per 10/11/2014 15.00


AVVISO DI CRITICITÀ REGIONALE

Emesso Domenica, 09 Novembre 2014, ore 12.12

Valido dalle ore 00.00 di Lunedì, 10 Novembre 2014 alle ore 12.00 di Martedì, 11 Novembre 2014

ZONE DI ALLERTA INTERESSATE

A1-Magra
A2-Versilia
A3-Serchio
A4-BassoSerchio
B1-Sieve
B2-ValdMed
B3-OmbroneBisen.
B4-ValdInf
B5-RenoSanterno
C1-Foce Arno
C2-Cecina
C3-Cornia
C4-Isole
D1-Elsa
D2-Era
D3-OmbroneGR
D4-GrevePesa
E1-Casentino
E2-Chiana
E3-ValdSup
E4-Tevere
F1-Orcia
F2-Bruna
F3-Albegna
F4-Fiora

Legenda criticità
moderata     elevata
PROVINCE INTERESSATE: FIRENZE, GROSSETO, LIVORNO, LUCCA, MASSA-CARRARA, PISA, PISTOIA, PRATO, SIENA 

FENOMENI METEOROLOGICI PREVISTI
PIOGGIA e TEMPORALI FORTI dalle ore 00.00 di Lunedì, 10 Novembre 2014 alle ore 12.00 di Martedì, 11 Novembre 2014: A partire dalle prime ore di Lunedì, fino alla prima parte di Martedì, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio e temporale, anche di forte intensità ed associate a locali grandinate e colpi di vento. I fenomeni interesseranno inizialmente le zone di nord-ovest e l'Arcipelago, successivamente anche le altre zone occidentali e settentrionali della regione. I fenomeni risulteranno più probabili e frequenti sulle zone di nord-ovest, sull'Arcipelago e le zone costiere. Sulle zone di nord-ovest i fenomeni potranno assumere carattere di stazionarietà.

DESCRIZIONE DELLE CRITICITÀ PREVISTE:
Sulla base delle previsioni meteorologiche odierne e delle valutazioni dei possibili effetti al suolo effettuate, si prefigurano i seguenti scenari di criticità:
 ZONE DI ALLERTARISCHIOTEMPICRITICITÀ
A1 - A2 - C4 idrogeologico-idraulico dalle ore 00.00 di
Lunedì, 10 Novembre 2014
alle ore 12.00 di
Martedì, 11 Novembre 2014
ELEVATA
A3 - A4 - B3 - B4 - C1 - C2 - C3 - D2 - F2 - F3 idrogeologico-idraulico dalle ore 07.00 di
Lunedì, 10 Novembre 2014
alle ore 12.00 di
Martedì, 11 Novembre 2014
MODERATA

DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI

IDROGEOLOGICO-IDRAULICO
Criticità Elevata: Possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibili innalzamenti significativi dei livelli idrici negli alvei del reticolo idrografico principale con possibilità di erosioni spondali, sormonto di passerelle e ponti, rottura degli argini, inondazione delle aree circostanti. Possibile innesco di frane e smottamenti dei versanti in maniera diffusa ed estesa in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

IDROGEOLOGICO-IDRAULICO
Criticità Moderata: Possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibilità di innalzamento dei livelli idrici nei corsi d'acqua con conseguenti possibili inondazioni localizzate nelle aree contigue all'alveo. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

La Struttura seguirà l'evolversi della situazione tramite l'emissione di Bollettini di Monitoraggio Evento sul sitowww.cfr.toscana.it
Prima emissione Monitoraggio Evento entro le ore 00.00 di Lunedì, 10 Novembre 2014 
Centro Funzionale Regionale




 

 

Tags: -